Seminario: LA BULLONERIA STRUTTURALE aspetti normativi e tecnologici, regole di impiego e metodi di controllo (Genova)

Martedì 18 Febbraio 2020, ore 09:00 – 18:00
Sala Sebastiano Frixa, Sede Ordine Ingegneri Genova

Docente: Ing. Angelino F. Perenthaler

La Bulloneria strutturale è stata oggetto di una profonda e qualificata revisione normativa in ambito europeo, che da qualche anno ne ha rinnovato la filosofia dal punto di vista produttivo, come anche per l’utilizzatore e il progettista, ma che talora stenta ad essere ordinatamente recepita ed applicata dai vari “attori” coinvolti.
Alla base della normativa europea – sostanzialmente introdotta anche in Italia dalle Norme Tecniche per le Costruzioni – c’è una riqualificazione a tutto tondo del bullone, componente strutturale non più secondario ma bensì di primo livello per la qualità e la sicurezza.
Ora è considerata un insieme non più casuale dei suoi tre componenti, cioè vite, dado, e rondelle, è rintracciabile, prevede precise modalità di introduzione del precarico o comunque di serraggio, in base alle k-classi che il mercato mette a disposizione seguendo regole ben precise. Il corso proposto fornisce ai tecnici e ai progettisti che operano nel campo della costruzione metallica un articolato e aggiornato insieme di informazioni, non solo quelle strettamente legate alla progettazione, analizzando il tema “bullone” nei suoi diversi aspetti.
La prima parte del corso è propedeutica – in ambito tecnologico, metallurgico e produttivo – la seconda è di interesse prettamente ingegneristico-applicativo, e intende fornire ai tecnici (progettista, direttore lavori ecc.), i criteri per orientarsi nelle scelte progettuali e di controllo al montaggio e in esercizio.

Programma Mattino (4 ore)
Il quadro normativo di riferimento europeo EN 14399, EN 15048, EN 1090 e italiano D.M. 2018.
Aspetti tecnologici: le caratteristiche degli acciai impiegati e il processo di fabbricazione, i trattamenti termici, i rivestimenti superficiali dei bulloni e la protezione dalla corrosione dei giunti, problematiche e criticità metallurgiche di interesse progettuale.

Pomeriggio (4 ore)
Gli attuali sistemi unificati di bulloneria strutturale precaricata HR, HV, HRC e non precaricata SB: classi di materiali, geometria e assiemi.
I criteri di scelta progettuale.
Le regole di assiemaggio, le prove di idoneità e le k-classi previste.
Il precarico, i metodi di serraggio, i controlli in cantiere e in esercizio dei giunti bullonati.

Per iscrizioni clicca qui.