Collaboration Tool al centro della costruzione (Costruzioni Metalliche, n. 2/2022)

Geom. Gabriele Svaluto
Direttore Tecnico Divisione BIM Strutturale – HARPACEAS

Lo sviluppo tecnologico ha portato gli attori nella filiera delle costruzioni a ricercare metodi innovativi al fine di rendere più veloce e funzionale il ciclo costruttivo, partendo dalla fase di progetto fino alla fase di costruzione.
In questa ricerca di miglioramento, si identifica chiaramente che un grosso vantaggio si può ottenere tramite lo snellimento delle operazioni di collaborazione e scambio dati in qualsiasi fase produttiva della commessa.
Utilizzando software di collaborazione, chiunque sia coinvolto in un progetto può vedere il quadro generale, fin nei minimi dettagli. Le informazioni sono sempre aggiornate e disponibili per ogni necessità ed è inoltre possibile identificare velocemente qualsiasi elemento fino alla più piccola caratteristica ed ottenere tutte le informazioni necessarie su di esso.
La base per una collaborazione funzionale è lo scambio di informazioni dirette su una piattaforma cloud raggiungibile da tutti i professionisti che prendono parte alla commessa, siano essi in ufficio che in ambienti esterni come il cantiere o sedi dislocate per riunioni mirate di progetto. Non va tralasciata l’importanza della possibilità di lavoro delocalizzato in considerazione all’attuale momento storico che stiamo vivendo condizionato dalla pandemia per Covid.[…]

Leggi l’articolo completo su Costruzioni Metalliche, n. 2/2022.

Vai all’indice del numero.