SAIE 2022 – BOLOGNA – 19/22 OTTOBRE 2022

di Daniele Borgogni

Dal 19 al 22 Ottobre scorsi, presso il Quartiere Fieristico di Bologna Fiere, si è tenuta la 55a edizione della, ormai storica, fiera italiana delle Costruzioni, un appuntamento classico per tutti gli operatori del settore, organizzata da Senaf. Per quattro giorni Bologna è stata la capitale italiana di tutta la filiera del comparto delle Costruzioni. Nonostante le oggettive difficoltà del periodo post Covid, che ha messo severamente alla prova imprese e operatori del settore, la fiera ha visto la partecipazione di 480 aziende, 48 associazioni partner e ha registrato l’affluenza di ben 37’642 visitatori. Gli intervenuti sono stati per lo più ingegneri, architetti, geometri, tecnici, imprese, professionisti, rivenditori e grossisti di materiale edile e appaltatori. Ma non sono mancate le scolaresche degli istituti tecnici e le famiglie con bambini, mosse dalla curiosità generata dagli ultimi interrogativi sul Superbonus 110%, e dall’interesse sui nuovi sistemi di produzione energetica, stimolato dalla sempre più stringente crisi che si sta abbattendo sull’Europa, a seguito dei tristemente noti conflitti. La Fiera è stato un importante luogo di incontro, nonché sede di scambio di idee e opinioni sugli ultimi sviluppi tecnologici, sulle evoluzioni normative e sugli incentivi, in una splendida cornice di contatto umano.

Quattro i percorsi tematici che hanno racchiuso l’intera filiera delle costruzioni:

SAIE INNOVAZIONE – un intero percorso tematico in cui sono stati affrontati i temi legati alla digitalizzazione, tecnologia e trasformazione digitale del cantiere: dal BIM a una ridefinizione più efficace del rapporto uomo-macchina, dal cantiere intelligente all’additive manufacturing, dalle strumentazioni e attrezzature per la digitalizzazione agli smart building.

SAIE SOSTENIBILITÀ – che ha fornito a tutti i professionisti del settore una panoramica completa su un nuovo modo di “pensare” le costruzioni, in grado di contenere le dispersioni energetiche, garantire alti standard di efficienza ed allo stesso tempo di migliorare il benessere indoor dell’ambiente costruito in tutte le sue parti. Tanti gli argomenti affrontati, come la tutela della salute e il miglioramento del comfort, all’interno degli spazi chiusi, le soluzioni di eccellenza per favorire la salubrità degli ambienti, gli impianti, i serramenti, le finiture, i colori, l’alluminio, i cantieri sostenibili, lo sviluppo delle costruzioni a secco e tanto altro.

SAIE PERSONE AL CENTRO – dove sono stati organizzati momenti di dimostrazione, formazione e di premiazione delle eccellenze in ambito edilizio-impiantistico presenti sul territorio italiano. Tra questi, solo per citarne alcuni, il premio Cassa Edile Awards per imprese, lavoratori e consulenti del lavoro che si sono contraddistinti per i loro comportamenti virtuosi; EdilTrophy, un torneo di arte muraria che ha coinvolto le eccellenze delle scuole edili presenti sul territorio italiano; infine il contest Instagram “Il bello del calcestruzzo”, un concorso fotografico con cui SAIE ha voluto valorizzare e celebrare il ruolo vitale del calcestruzzo come elemento estetico e strutturale,  essenziale nella nostra società e nel mondo sostenibile di domani.

SAIE INFRASTRUTTURE – dove sono state mostrate le eccellenze dei progetti italiani in questo ambito e i temi più importanti del momento. In particolare, oltre alla 3ª edizione del Forum Nazionale Massetti e Pavimenti, a cura di Conpaviper, è stato dato spazio alla filiera del calcestruzzo con il progetto speciale SAIE InCalcestruzzo   ed alle novità per il settore del tunneling (con il coordinamento di SIG – Società Italiana Gallerie), mentre il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane è stato presente con RFI – Rete Ferroviaria Italiana e ITALFERR. 

Oltre agli appuntamenti istituzionali, anche tante occasioni concrete per mantenere l’aggiornamento dei professionisti sulle più recenti soluzioni presenti sul mercato e aree dimostrative per esperire dal vivo i processi attuativi delle innovazioni tecniche esposte in fiera. SAIE 2022, alla parte espositiva con la presenza dei brand più importanti del settore, ha dato spazio a ben 127 convegni formativi e 22 iniziative speciali, incentrati sui principali temi del costruire: cantiere, sostenibilità, efficienza energetica, digitalizzazione, integrazione edificio-impianto, nuove esigenze dell’abitare.

Un evento trasversale degno di nota, dal titolo “Percorsi per il Futuro”, è stato organizzato da Ingegneria e Dintorni – la famosa pagina Facebook dedicata all’Ingegneria con 250’000 iscritti. Seguendo i percorsi tematici di SAIE 2022 si sono alternati professionisti dell’edilizia in brevi speech volti a portare le proposte per un futuro migliore per l’edilizia. Accanto all’intervento del Fondatore, e Deus ex Machina di Ingegneria e Dintorni, Ing. Braian Ietto, si sono avvicendati sul palco anche alcuni nomi ben noti ai lettori di Costruzioni Metalliche: gli Ingegneri Vincenzo Nunziata, Simone Caffè e Leonardo Bandini. Un evento singolare dal carattere divulgativo con l’obiettivo di rompere gli schemi e far conoscere il lavoro dei Progettisti fuori dalla clausura degli studi professionali.

L’edizione trascorsa, ha, dunque, dato un forte segnale di ottimismo, manifestando la voglia di riscatto di un settore la cui storia, tradizione e continua evoluzione faranno da linee guida per il futuro. In un mondo sempre più digitale e interconnesso è emersa, ancora una volta, l’importanza delle fiere come punto di incontro tra persone e professioni, settori in cui il contatto umano gioca ancora un ruolo di primo piano. Gli organizzatori sono al lavoro per la prossima edizione, che vede già le conferme di tanti espositori e si terrà a Bari, presso la Nuova Fiera del Levante, dal 19 al 21 Ottobre 2023.