UNA CASA “MODERNISTA” A FAENZA (Costruzioni Metalliche, n. 3/2022)

Marco Peroni
Marco Peroni Ingegneria, Via S. Antonino 1, 48018 Faenza (RA), Italy

Una nuova e particolare costruzione in un parco privato a Faenza di una casa unifamiliare si distingue dal solito panorama delle villette ormai conformate allo “stile scatolare” dei nostri giorni. In questo caso gli architetti sensibili al contesto (un piccolo parco alberato a ridosso del centro cittadino) hanno pensato ad un tetto lenticolare lievitante sulla scatola della abitazione distaccata dalle falde curve della sua copertura.
La progettazione architettonica di questa casa si ispira alle case study houses californiane degli anni ’50 – ’60 utilizzando l’acciaio come elemento principale per ottenere l’effetto estetico principale ma realizzando il resto della costruzione con gli elementi tipici della zona cioè muratura e cemento armato. Per il resto, come si può apprezzare dagli schizzi e rendering di progetto (figura 1), l’effetto finale sembra proprio quello di una casa modernista della metà del secolo scorso!

Potenzialità in questo caso dell’acciaio poter permettere di realizzare una struttura leggera ancorata al centro su una spina dorsale in cemento armato, quindi molto rigida senza bisogno di controventature verticali dal cui telaio partono le costole a sbalzo di questa sorta di disco volante rastremato in punta, molto slanciato e in linea con la leggerezza dell’ambiente naturale in cui la casa si inserisce (figura 2).
La leggerezza della copertura lievita come sospesa sul resto della costruzione che è, come si è detto, in cemento armato per la sua parte centrale e il resto (le partizioni laterali) in muratura di tamponamento che non hanno scopo portante ma solo appunto di delimitazione degli ambienti. […]

Leggi l’articolo completo su Costruzioni Metalliche, n. 3/2022.

Ritorna all’indice del numero.